Ricerca e Sperimentazione

Ricerca e sperimentazione come un modo di concepire la vita

Fondazione Crea Ricerca
Sperimentazione Attuale

Damanhur come grande esperimento sociale e umano

Vengono condotte ricerche nel campo della Selfica, delle energie sottili, della comunicazione con il mondo vegetale così come sulla creazione di gas metano mediante la fermentazione di alghe di acqua dolce, o sulla "coltivazione" di cellule di mioblasti di origine animale, provenienti dal tessuto muscolare di bovini, per l'alimentazione umana. La Fondazione ha inoltre condotto ricerche sulla coltivazione idroponica e aeroponica, sui polimorfismi a livello di Dna e Rna con finalità di prevenzione sanitaria e in vari altri ambiti, legati al metabolismo di molecole complesse.
In campo alimentare è da segnalare la collaborazione con l'Osservatorio Piemontese di Frutticoltura "A. Geisser" e con il Comune di Vidracco, per la selezione e la reintroduzione di meli tipici nel Nord Canavese, ormai scomparsi e particolarmente adatti alla produzione di sidro.
Damanhur, come grande esperimento sociale e umano, rappresenta quindi un "laboratorio" ideale, nel quale condurre indagini sia teoriche sia pratiche. Secondo i principi della filosofia damanhuriana, l'obiettivo di ogni sperimentazione deve sfociare in realizzazioni pratiche utili alla collettività.
La divulgazione, altro punto importante nell'ambito della Fondazione, viene svolta attraverso i convegni, a carattere scientifico, ambientale e giuridico, che l'Accademia dell'Equilibrio organizza periodicamente nel Centro Congressi della Damanhur Crea.
Attualmente, la Fondazione detiene un brevetto su polimorfismi e saliva, e sulla coltivazione in vitro di cellule animali.