Ricerca e Sperimentazione

Ricerca e sperimentazione come un modo di concepire la vita

Una Realtà più Ampia
Tecniche e Pratiche

Tecniche per aumentare la consapevolezza di sé

Negli anni la ricerca damanhuriana ha prodotto molte tecniche, efficaci e originali, di ampliamento della consapevolezza di sé e della realtà che ci circonda. Accanto alle "storiche" tecniche di ricerca, perfezionate dagli inizi di Damanhur a oggi, come l'Armonizzazione Interiore, l'Ipnosi, la Medianità, Il Viaggio Astrale e lo Sdoppiamento, si è sviluppata una vasta area di sperimentazione intorno ai temi della Fisica Spirituale, dando vita a corsi sul risveglio dei Sensi Interni, sull'uso dei Semi temporali, sulla conoscenza e gestione delle proprie Personalità, sull'esplorazione delle Microlinee, e molti altri ancora. Queste tecniche sono divulgate dalla Damanhur University.
Anche i Templi dell'Umanità sono un importante strumento nella ricerca e nell'esplorazione delle energie interne ed esterne a sé, attraverso percorsi nel campo della Guarigione Spirituale, dell'Alchimia, della Ritualità, del Contatto con il Cosmo e dell'Arte.

Il territorio nel quale sorge Damanhur ha caratteristiche molto interessanti, dal punto di vista energetico: si trova nel punto di incontro di quattro Linee Sincroniche, che creano le condizioni ideali perché tutto l'ambiente sia particolarmente favorevole a sperimentazioni di confine nel campo delle energie vitali. La sperimentazione più diffusa in tutti i territori di Damanhur è la costruzione di Spirali, tracciate nel terreno con sassi di fiume affinché siano percorse in tutta la loro lunghezza con un passo lento. Una spirale è una specie di "serra energetica" che favorisce il riequilibrio dei propri campi sottili, per ristabilire il benessere dell'aura e la pulizia dei propri canali sensoriali.
Seguendo lo stesso principio sono stati realizzati altri labirinti, sempre tracciati con pietre di fiume e con forme ispirate alla spirale. Le loro forme differenti, e in alcuni casi molto complesse, servono a più scopi: per trarre ispirazione dai sogni e imparare a guidarli, per ampliare la percezione del tessuto temporale nel quale siamo immersi, per migliorare alcune funzioni fisiologiche e via dicendo. Le spirali e i labirinti non sono ancora considerati dalla scienza, ma in attesa che sia scritta l'equazione che spieghi esattamente come funzionino, damanhuriani e visitatori possono comunque godere del fatto che danno ottimi risultati!

Mantiche

Cogliere e leggere i segni che la vita ci invia

Un ambito di ricerca al quale si dedicano molti damanhuriani, presente sia nella loro vita quotidiana sia fra le attività che vengono offerte al pubblico, è l'uso delle mantiche. Le mantiche sono quei sistemi nei quali attraverso un codice prestabilito è possibile “leggere” una determinata situazione in maniera più ampia di come ci consentirebbero i dati a nostra disposizione. Esistono molti diversi tipi di mantica: tarocchi, libri come l'I-king, le rune; metodi originali damanhuriani sono, tra gli altri, la lettura dei sette sassi, il Libro Sincronico, le carte Bral Talej. Falco Tarassaco stesso è autore di due diversi mazzi di Tarocchi. Contrariamente a quanto spesso si pensa, le mantiche non servono a “vedere il futuro” bensì a ricavare elementi sui quali riflettere per operare al meglio le proprie decisioni. Possono essere un elemento prezioso nella scelta delle proprie strade da seguire ma la responsabilità individuale è sempre l'elemento primo della costruzione del proprio futuro. In Damanhur, oltre all'uso personale delle mantiche – compresa la creazione di sistemi personali – che fa ogni cittadino, esistono momenti di mantica collettiva: in particolare il 29 maggio, in occasione del compleanno spirituale del Popolo, e il 1° settembre, in occasione del Capodanno damanhuriano. Inoltre, all'inizio della primavera, viene svolta la Mantica dell'agnello, nella quale si interpretano i movimenti di un giovane ovino in un grande prato. Le mantiche damanhuriane vengono offerte al pubblico in molti momenti di apertura della Federazione ai visitatori e sono oggetto di corsi presso la Damanhur Welcome University.