Vivere in Comunità

Una Federazione di eco-comunità spirituali aperte al mondo

Filosofia

Per cambiare se stessi, è necessario l'aiuto degli altri

Nella visione filosofica damanhuriana, si diventa consapevoli di aver bisogno degli altri quando si desidera davvero cambiare se stessi e l'ambiente intorno. 
La scelta di vivere in comunità è motivata dal desiderio di crescere sul piano spirituale, cosa che avviene anche quando gli spigoli del carattere e delle abitudini vengono smussati attraverso il confronto con gli altri.
Per questo motivo Damanhur si basa sulla costante relazione tra le persone: le comunità, i percorsi collettivi di Meditazione, le esperienze nei tantissimi gruppi, di natura e finalità diverse, che animano la vita nella Federazione di Comunità.
Nell'insegnamento di Falco Tarassaco, il fondatore, la comunità, i gruppo di studio, di ricerca, sono funzionali al raggiungimento di obiettivi pratici, ma rappresentano anche il modo migliore per smussare i propri difetti e sviluppare i talenti profondi, andando verso il risveglio della scintilla divina contenuta in ciascuno.
In quarant'anni di vita in comune, i damanhuriani hanno dato vita a un sogno estremamente pratico: una eco-comunità spirituale in cui vivono 600 persone, i cui rapporti sono ispirati alla solidarietà, al senso di responsabilità, al gioco, all'umorismo e alla creatività.
L'azione costante, la fiducia negli altri, lo spirito di servizio in tutti i ruoli e funzioni svolte da ognuno, sono altri elementi base della filosofia sociale damanhuriana.
Comunità significa "unione tra individui", che si traduce nel dare valore alle singole personalità attraverso il pensiero e le azioni comuni. La cosa più preziosa a Damanhur sono le persone, perché solo grazie alla diversità contenuta in ciascuno si può dare vita a una realtà ricca e colorata, varia e complessa.